Archivio per novembre, 2009

nov 30 2009

La mareggiata di Novembre

Pubblicato da sotto Surf

Finalmente la mareggiata pronosticata da bollettini meteo, profezie maya e telegiornali allarmisti è arrivata! Ieri, Domenica 29, il mare insisteva sonnacchioso su 20 cm d’onda, ma stamattina il risveglio è stato dolce, con onde attive e schiumose che iniziavano ben oltre le boe dei duecento metri.

La mattinata è trascorsa tra surf checks e maledizioni alla corrente, alla sporcizia e alla pioggia, ma dopopranzo finalmente è giunta l’ora di testare i marosi: “acque calde”, lo spot più riparato, in cui le onde erano pulite, anche se un poco più piccole e, a parte la forte corrente, effettivamente la surfata era lunga e divertente.

Aspettiamo con trepidazione la scaduta di domani, con la speranza che le previsioni siano realistiche e che ci attenda almeno una settimana di mare grosso.

Aloha and stay wet!

No responses yet

nov 27 2009

Pillole di saggezza – ottimismo e pessimismo

Pubblicato da sotto pillole di saggezza

Un pessimista vede le difficolta’ in ogni opportunita'; un ottimista vede le opportunita’ in ogni difficolta’.

Sir Winston Churchill

 Un pessimista e’ uno che non si sente mai troppo bene quando sta bene perche’ teme di sentirsi peggio quando sta meglio.

George Bernard Show

Non danneggia essere ottimisti. Puoi sempre piangere piu’ tardi.

Lucimar Santos de Lima

No responses yet

nov 17 2009

Coppa di Lega: Girone di Ritorno

Pubblicato da sotto Hockey

Domenica 15 Novembre, a Novi Ligure, si è svolto il concentramento di ritorno della Coppa di Lega, omologo della Coppa Italia calcistica, di Hockey in line.

Purtroppo lo Skating Savona non ha brillato nemmeno in questi due incontri, pur con il supporto dell’enforcer svedese Orjan “killer” Ranes, chiudendo la manifestazione a zero punti. Molti gli esperimenti nelle linee e finalmente un roster nutrito, con due portieri, quattro difensori e ben sette attaccanti.

Il primo incontro dello Skating è stato contro il Monleale, il quale aveva appena battuto i padroni di casa del Novi Hockey. Stessa sorte è toccata ai Savonesi, che nel primo tempo venivano “bucati” quattro volte dagli attaccanti avversari. Questa situazione in parte era dovuta all’inserimento di alcuni giocatori delle serie superiori nei Piemontesi, ed in parte alla solita direzione di gara inesorabilmente a senso unico e di stampo calcistico che tendeva a punire solo gli interventi “maschi” dei liguri, chiudendo un occhio su tutte le scorrettezze, meno vistose ma più pericolose, dei piemontesi. Ne facevano le spese il solito Monaco e specialmente lo “svedese Volante”, che vistosi affibbiare due penalità inesistenti, decideva di mostrare un vero scontro effettuando un hipcheck assassino su un malcapitato avversario. Forse la carica più bella degli ultimi anni, che però gli fruttava cinque minuti di penalità, oltre i dieci perchè era la terza nell’incontro.

Nel secondo tempo, coach Monaco cambiava qualcosa e spostava Ranes in attacco per evitargli la quarta penalità e conseguente squalifica, e l’inerzia volgeva a favore delle Orche, che riuscivano a portarsi sul 5 a 4, tentando tutto per raggiungere il pareggio dopo le reti di Borreani, Ranes, Anthoine e Monaco. Purtroppo l’ennesima penalità inesistente regalava la rete della tranquillità al Monleale: risultato finale Monleale 6 -Savona 4.

Per i liguri le buone notizie sono limitate alle ottime prestazioni dei due portieri, Taraschi e  Bermano Claudino, e alla fantastica capacità realizzativa del powerplay, due su due, finalmente funzionale e reattivo.

Veramente squallido il teatrino finale del capitano piemontese, il solito Goggi, che in segno di sfregio, si toccava gli attributi in  maniera plateale e volgare, scordandosi di rappresentare la propria società, tra l’altro denominata Sportleale!

Secondo incontro, che vedeva in pista Novi e Savona, una sorta di derby dell’amicizia, con solo una penalità in tutta la durata della partita! Molto divertente, veloce e corretta, nonostante non si siano risparmiate le cariche o la grinta!!! Questo è l’hockey che vogliamo vedere, con un fairplay degno di questo nome. La partita è stata più equilibrata di quello che non evidenzi il risultato di 6 a 1 per il Novi, con i liguri che sono mancati sopratutto nella fase realizzativa, anche per merito del fantastico portiere avversario. Unico goal nero-fucsia ad opera di Esposito, con una delle sue tipiche azioni solitarie. Sempre sugli scudi il goalie autoctono Bermano, ed esordio del savonese d’adozione Giuseppe Lusetti, che ha mostrato una padronanza ed un sicurezza sbalorditive, dovendo subire solo per errori della difesa, un poco distratta e demotivata. Il terzo portiere Taraschi si è ben comportato anche nell’inusuale ruolo di difensore, dimostrando una grande ecletticità.

Pagelle:

Taraschi: Appena sbarcato, sbattuto in pista si è ben destreggiato  chi dubitava?) persino in difesa! 8.

Bermano C.: attento e reattivo, bersagliato dagli avversari, restava calmo e presente: 8.

Lusetti: Ottimo, una sicurezza per il campionato: 8.

Monaco: Non brillante, un grosso errore con il Novi, molto minutaggio: 4 (smettere no, eh!?!).

Ranes: tarpato dagli arbitri in difesa, si ricicla in attacco con ottimi risultati: 7.

Tassinari: evanescente contro i minuti monlealesi, gigantesco contro i colossi del Novi: 7.

Esposito: sempre a buoni livelli, ma non nei consueti canoni di eccellenza: 6.

Anthoine: buono nei powerplay, patisce l’asfissiante marcatura degli avversari: 6.

Parodi: molto attivo, talvolta un poco confusionario: 6.

Borreani: un poco carente di forma, si da da fare ma talvolta si perde: 5.

Salzano Andrea: in crescita, deve curare alcune lacune nei fondamentali ma siamo sulla buona strada: 6.

Salzano Alessandro: ancora “acerbo”, ma sicuramente dotato: 6.

Bermano V. : un poco arrugginito, meglio in fase difensiva, lo attendiamo al meglio per il campionato: 6.

Arbitri: quali arbitri…: 3

10 responses so far

nov 02 2009

Coppa di Lega: Girone di Andata

Pubblicato da sotto Hockey

Si è svolto in data 25 ottobre, in quel di Monleale, il concentramento di Andata per la coppa di Lega, che vedeva in gioco i padroni di casa dello Sportleale, i liguri dello Skating club Savona ed il Novi Hockey.

Dichiaratamente non interessati a questa competizione, i savonesi sono scesi in pista per prepararsi al campionato di serie B che comincerà a Dicembre, avendo molte soluzioni da provare e nuovi elementi da testare.

Nel primo incontro con il Novi, abbiamo assistito ad una bella partita, con gioco aperto da entrambe le parti e un fairplay invidiabile, pur al cospetto di interventi decisi nel puro stile hockeystico. Subito in rete i liguri, con Parodi, ma alla lunga la maggior freschezza atletica dei piemontesi li portava in vantaggio ed a nulla serviva la seconda rete ad opera di Ale Salzano. Nonostante le reti nel secondo tempo ancora di Parodi e di Esposito, il Novi, mai in difficoltà, si aggiudicava l’incontro meritatamente, perdendo tra l’altro Bisogno, infortunatosi ad un ginocchio. Risultato finale di 7 a 4 che ben rispecchia l’andamento del match.

Il secondo incontro,  quello con il Monleale, che schierava praticamente la formazione Under23, veniva subito rovinato dalla coppia arbitrale, che convinta di dirigere Hockey pista, fischiava ogni intervento dei giocatori liguri: i padroni di casa, tutti brevilinei e molto mobili, letteralmente “esplodevano” ad ogni minimo contatto, e i referees, spinti dalle grida del pubblico, affibbiavano penalità ridicole costringendo lo Skating a continui penalty killing. Risultato: all’intervallo 12 minuti di penalità e 4 goals nella rete.

Nel secondo tempo, a causa delle lamentele “gridate” dal capitan Monaco, gli arbitri si ricordano che l’hockey è uno sport di contatto, e il Savona, finalmente in quattro, si risveglia segnando con Esposito e Parodi, non riuscendo però a ribaltare il pesante passivo del primo periodo e chiudendo con un 4 a 2 finale alquanto menzognero.

Pagelle (somma dei due incontri)

Bermano C: non sempre impeccabile, meglio nelle fasi finali, forse ancora un poco arrugginito: 6 e mezzo.

Monaco: rientrato dall’infortunio, ancora impacciato: 5.

Tassinari: influenzato, soffre in difesa e deve saltare alcuni cambi: 6.

Esposito: segna ma perde molti dischi, comunque sempre un  pericolo per gli avversari: 7.

Bermano V: ancora non in  forma, risente dei continui cambi di posizione: 6.

Anthoine: non trova la via del goal e spesso la posizione per le ripartenze: 6.

Parodi: Attivo e reattivo! 3 goals, non male: 8.

Salzano Andrea: appena recuperato da alcuni guai fisici, si getta nella mischia senza remore, ma con pochi risultati: 6 e mezzo.

Salzano Alessandro: al debutto ufficiale segna subito e combatte davanti alla gabbia avversaria, un altro guerriero per l’attacco delle Orche: 8.

Arbitri: due, ma veramente inetti! Non fischiano i falli veri, ma appena sentono un colpo in balaustra si lanciano a punire i savonesi: 3.

Pubblico: quello savonese come al solito educato e caloroso, quello di casa a tratti maleducato: 9 e 4.

6 responses so far