Archivio per dicembre, 2011

dic 19 2011

Monsters Milano vs. Skating Club Savona 5-2

Pubblicato da sotto Hockey

Si interrompe a Milano la striscia positiva dello Skating, dopo 4 vittorie. Purtroppo a ranghi ridotti, e con Monaco fortemente rallentato da una distorsione alla caviglia, le Orche hanno affrontato questa trasferta con la speranza di riuscire in un’impresa epica su una pista affaticante per dimensioni e fondo. Purtroppo l’ennesimo arbitraggio di basso livello ha condizionato il match, con alcune entrate assassine in scivolata ignorate dal referee, fino a quella che ha definitivamente messo fuori gioco Monaco, spianando la via del goal ai lombardi.

Il primo tempo vede subito gli ospiti in vantaggio al 7 con Andrea Salzano, al primo centro stagionale, su azione personale. La partita scorre veloce con una alternanza di azioni e belle parate, fino al pareggio dei padroni di casa che chiude una prima frazione godibile.

Nel secondo la partita comincia ad incattivirsi, con i Monsters autori di interventi pericolosi, mentre l’arbitro li sanziona per banali trattenute della stecca o sgambetti. Alla seconda opportunità in powerplay i liguri mandano a segno Parodi, che ribatte in rete un tiro di capitan Monaco. Ora il Savona tiene in mano la partita arrivando tranquillamente al secondo intervallo in vantaggio.

Il terzo periodo vede la  squadra di casa subito motivata e aggressiva, forse troppo e nell’ennesima entrata in scivolata, vietata dal regolamento ma non sanzionata, Monaco vola in piena velocità e cade malamente sulla spalla sinistra. Subito dopo i Monsters pareggiano bucando il goalie Bermano, subentrato a metà partita a Taraschi, autore di un’ottima prestazione. Al 10° l’ennesimo intervento irregolare e non sanzionato su Monaco, lo mette definitivamente KO con un pollice inutilizzabile. Con la difesa sguarnita i milanesi segnano ancora all’undicesimo e due volte nell’ultimo minuto all’incolpevole Claudino Bermano.

Non è accettabile una condotta arbitraria così negligente, con i giocatori savonesi in balia degli interventi scoordinati e irregolari degli avversari e un direttore di gara pressochè assente. Questo sport è per le proprie caratteristiche pericoloso e se viene concesso ai giocatori di superare il limite, non possono che risultare infortuni facilmente evitabili con una maggiore autorità.

Pagelle:

Taraschi: sicuro ed affidabile, subisce un solo goal e tiene più volte a galla la propria squadra: 7

Bermano: entra a freddo e subito compie interventi miracolosi, nel finale capitola a ripetizione ma non per colpa propria: 6

Tassinari: debilitato dall’influenza ma comunque gladiatorio al solito: 6

Esposito: relegato in difesa fa bene il proprio compito e gioca un minutaggio altissimo: 7

Monaco: già dolorante, stringe i denti e gioca discretamente fino al secondo e più serio infortunio, si fa dare dello spray e torna nella mischia, fino all’ennesimo fallo non considerato, quando sconsolato esce: 7

Parodi: gioca con grande generosità, talvolta poco intelligentemente, ma svolge bene i propri compiti e meriterebbe il goal: 7

Alessandro Salzano: tiene discretamente il campo, anche in fase difensiva, un poco in affanno nei minuti conclusivi: 6

Andrea Salzano: buona prestazione, con ottimi spunti, può migliorare in difesa: 7

Arbitro: certe volte occorre usare buon senso e sanzionare quello che è realmente pericoloso più che far cambiare uomo all’ingaggio, ma per questo ci vuole personalità ed autorità: 2

Ora il campionato si ferma, ci vediamo nel 2012 sempre su questo sito!!!

5 responses so far

dic 06 2011

Valpellice vs. Skating Club Savona 7-9

Pubblicato da sotto Hockey

Ancora una vittoria esterna per la compagine savonese sul difficile, in tutti i sensi, campo degli Old Style Valpellice, cittadina nei dintorni di Torino.

I liguri, orfani del solo attaccante Anthoine, hanno dovuto confrontarsi con una squadra agguerrita e con un impianto difficile, sia per il fondo sconnesso ed imprevedibile, sia per la particolarità di essere sì coperto, ma con tutti i lati aperti e con una temperatura tutt’altro che mite.

Il primo goal, marcato dai padroni di casa dopo soli 24 secondi, lasciava di sasso il portiere nerofucsia Taraschi. Pronta però la reazione degli ospiti che mandavano in rete Alessandro Salzano dopo solo un minuto, con una deviazione sul tiro di Tassinari. Seguivano fasi di studio e poi salivano in cattedra le orche, con i goals di Monaco e Parodi al 6° ed al 7° minuto. Lo score del primo tempo si completava sul finire con la rete di Oriano per il temporaneo 4 a 1.

Ancora Oriano apriva le ostilità nella seconda frazione dopo 5 minuti, ma un solo minuto dopo erano i piemontesi a trovare la rete. Qui cominciava il periodo nero degli ospiti, che cambiavano il portiere inserendo Claudino Bermano e forse si sedevano leggermente sugli allori, permettendo agli avversari di segnare tre goals, aiutati anche da una doppia superiorità concessa con leggerezza dall’arbitro. Ma dal 5 a 5 trascorrevano solo 21 secondi e Monaco, in shorthanded, portava ancora in vantaggio lo Skating, su azione caparbia.

Si andava al terzo tempo con i padroni di casa all’inseguimento, finalizzato al 9° minuto, ma la foga li portava a commettere un’infrazione che il giudice di gara non poteva evitare di sanzionare e che portava al momentaneo 7 a 6 di Esposito. Era poi Oriano a tre minuti dal termine a dare respiro ai suoi segnando l’ 8 a 6, vanificato un solo minuto più tardi dalla rete piemontese. Nel finale gli Old Style toglievano il portiere per un ultimo assalto, ma venivano beffati ancora da Oriano che con un tiro tipo carambola chiudeva lo score sul 9 a 7.

Pagelle

Taraschi: bene nonostante il fondo al limite della praticabilità: 7

Bermano C. : entra troppo  freddo e viene “gelato” dalla tripletta avversaria, riscattandosi solo parzialmente nel finale: 5,5

Monaco: qualche leggerezza di troppo e ancora a secco di penalità…si starà rammollendo?: 6

Oriano: bene, a parte il solito efferato intervento che lo porta in panca puniti. Però si fa perdonare segnando e difendendo bene: 8

Tassinari: qualche imperfezione e distrazione, ma nel complesso sufficiente: 6

Esposito: tarpato dalla superficie sconnessa, si crea assist man e fa bene: 7

Parodi: meno incisivo del solito, anch’egli a causa del fondo, si sacrifica in lunghe sgroppate: 7

Salzano Alessandro: ormai abbonato al goal, raccoglie i frutti di lavoro e dedizione: 7

Salzano Andrea: si porta a spasso i difensori avversari, facilitando la segnatura ai compagni, può migliorare in fase di copertura: 6,5

Arbitro: vede  solo le scorrettezze, o presunte tali, dei liguri, a cui annulla un sacrosanto goal. Per gli altri tutto sembra lecito…: 5

Pubblico: anche se fuoricasa, sembra di essere a Savona, con i tifosi liguri con cartelli e bandiere che sovrastano in numero e rumore i piemontesi…commovente: 10+

Per questa settimana è tutto, il prossimo weekend le orche riposano e saranno ancora impegnate in trasferta a Milano, in casa dei Monsters il 18 dicembre. Come a solito la cronaca fresca fresca su questo sito!

5 responses so far