Archivio per la categoria 'Downhill skateboarding'

gen 24 2017

B52 pucks 2017

Pubblicato da sotto Downhill skateboarding

Screenshot_20170124-170127Piccola recensione dei pucks appena usciti, che io ho avuto la fortuna di provare in anteprima. Ormai uso i B52 da parecchio tempo, visto che si sposano alla perfezione con le mie esigenze di mediocre skater e , fatto non marginale, visto che sono un prodotto di ottima fattura italiana. Mi piace particolarmente il fatto che siano alti e larghi, con una larga superficie di contatto a terra, dato che io uso il puck anche per regolare la velocità in curva, pelando a terra. Qualcuno li trova un poco gripposi  specie su manti rovinati o a grana grossa, cosa che francamente io non ho rilevato, ma che pare che i nuovi modelli abbiano mitigato, con una impronta a terra leggermente ridotta. Sia i vecchi che i nuovi, hanno un consumo limitatissimo e grazie alla forma arrotondata , non mi si sono mai bloccati sulle asperità, come mi è invece successo con Loaded ad esempio. Inoltre , la forma rotonda permette di girarli spesso per uniformare il consumo.quello che salta subito agli occhi nei nuovi è sicuramente il colore, che passa dal celeste al giallo racing, ma la novità saliente è, come detto l’impronta a teraa , che diminuisce da 84mm a 74!Lo shape è leggermente più profondo e lo spessore  20mm, con la possibiltà di avere due diversi diametri,ovvero 95 e 90 mm.

in definitiva, se siete alla ricerca di un buon puck , sia per freeride che per race, mi sento di consigliarveli caldamente e se ci becchiamo in giro, ve li posso prestare per qualche run!

Aloha

No responses yet

dic 22 2014

B52 PUCKS

Pubblicato da sotto Downhill skateboarding

Ieri ho finalmente avuto la possibilità di provare i pucks B52,di produzione italiana. Avevo visto questo prodotto su Facebook e mi aveva subito incuriosito,sia perché sembravano fatti molto bene, sia perché la possibilità di avere qualcosa di italiano mi allettava molto. Il buon Danilo me li ha passati ieri nuovi nuovi e li ho subito piazzati sui miei guanti: a prima vista possono spaventare perché sono molto larghi e spessi , con un taglio che ricorda vagamente il prodotto di Loaded, ma
.appena calzate il guanto vi accorgete subito che non sono per nulla limitativi. Io ho sempre apprezzato il disegno di Loaded ma li ho sempre trovati sottili rispetto a prodotti tipo Holesom, che invece sono troppo piccoli di diametro per i miei gusti. Con i B52 ho risolto il problema ,essendo proprio la giusta misura!
Negli appoggi scivolano proprio bene,non dando quella sensazione di leggero bloccaggio tipico ad esempio di Holesom, e visto che io tengo ad appoggiare molto ,anche troppo, non vado incontro a slide non desiderati specie quando fai una run in gara ed i centesimi contano. Anche nei coleman ad alta velocità il largo appoggio che offrono rende più sicura la manovra pure con asfalto sconnessi tipici delle nostre strade.
Insomma ,io sono rimasto entusiasta e spero che possiate provarli anche voi e magari lasciare un commento per implementare questa review. Sentitevi liberi di farlo e mi raccomando , fate longboard in modo intelligente,usate casco e protezioni e scendete in sicurezza

No responses yet

mag 19 2014

Campionato Piemontese Speed Down- Bra 18 Maggio 2014

Pubblicato da sotto Downhill skateboarding

Si è tenuta ieri a Bra (CN) la prima gara del campionato piemontese, che vede correre nella specialità Speedboarding , ovvero discesa libera in skateboard, i liguri della Evan Division.
Il tracciato si rivela insidioso specie per le condizioni del manto stradale , a tratti pessimo specie nella parte finale, la più veloce. In alto , la parte più tecnica, con due esse precedute da una staccata violenta, fortunatamente con un asfalto migliore anche se costellato di tombini.
Dopo un solo giro di warm up, la prima delle tre crono che vedeva in gran spolvero Vittorio ” Servito” Ingenito, con l’ 1e 27 ,30 che gli regalerà alla fine la prima posizione. Sorprendentemente al secondo posto momentaneo Monaco, che su questo tracciato l ‘ anno scorso aveva faticato parecchio, e poi un poco attardati Quaglia e Pianese, che guidano il gruppo degli inseguitori.
Nella seconda manche Ingenito non si migliora , Monaco toglie un secondo passando da 1.29 alto a 1.28,73,mentre Pianese si supera centrando un ottimo 1.27,50 , che gli vale un grande secondo posto. Anche il vincitore della scorsa edizione, Quaglia Luca , centra un notevole 1.28,20 che lo lancia sul gradino più basso del podio.
Nella terza crono cadono Ingenito e Monaco, Quaglia non si migliora e Pianese lima centesimi ma rimane secondoper soli 2 decimi. Comunque ottimo il risultato per i liguri , sponsorizzati dal Turtle Surf Shop di Andora, che l’anno scorso si sono portati a casa la coppa con Luca Quaglia. Un ottimo filotto per le “tartarughe” liguri che con secondo, terzo e quarto posto puntano alla vittoria finale anche se Servito sembra molto agguerrito. Mancava per motivi di studio il quinto atleta di Evan, il genovese Fred Falco , mentre Andrea Salzano non è mai riuscito ad interpretare bene il percorso, girando su tempi alti nelle prime due discese e cadendo rovinosamente nella terza , dovendo ricorrere alle cure dei medici del Pronto soccorso di Bra: nulla di grave comunque, solo contusioni e un pò di paura.
Seconda tappa a Piea il 31 di maggio , e la cronaca qui nei giorni seguenti. Stay tuned!

One response so far