lug 03 2008

Il primo trimestre

Purtroppo il primo trimestre è un periodo a rischio: gli aborti spontanei sono tantissimi: c’è chi dice 1 su 8 e addirittura chi 1 su 3.
Io sono stata fortunata e tutto è andato per il meglio, però conosco personalmente donne che hanno avuto un aborto spontaneo.
Quello che posso dire è che non è colpa di qualcosa che hanno fatto, ma semplicemente la natura ha ritenuto fosse meglio così (i medici dicono che spesso sono feti con malformazioni).
Inoltre tutte queste mie amiche hanno poi avuto successive gravidanze senza alcun problema: qualcuna anche solo un mese dopo, qualcuna un po’ di più, ma sempre abbastanza presto.
Ovviamente ciò non toglie che se si avvertono dei dolori forti o si hanno delle perdite di sangue consistenti, convenga rivolgersi subito al Pronto Soccorso Ostetrico, anche se principalmente faranno un controllo e consiglieranno riposo. Ho però anche conosciuto ragazze che hanno avuto da subito delle contrazioni, e con la giusta cura hanno portato a termine senza altri problemi la gravidanza.

A me è capitato di avere una piccola perdita di sangue alla 10° settimana: vi assicuro che quando andate in bagno e vedete quel colore rosso vi si ferma il cuore: in realtà può non essere nulla di grave: nel dubbio io sono andata al Pronto Soccorso, dove mi hanno subito visitata e mi hanno detto che semplicemente si erano rotti alcuni capillari del collo dell’utero e che “il giacomino stava bene” (testuali parole del ginecologo!!!).

Sono stata fortunata che non si sia più ripetuto, così mi sono evitata ansie e preoccupazioni, però se le perdite non sono abbondanti possono anche essere normali, e c’è chi ce le ha spesso. E’ comunque ovvio che è sempre meglio tranquillizzarsi facendosi visitare subito da un medico, e a maggior ragione evitare sforzi e stare a riposo. Per chi ha problemi di perdite o contrazioni, alcuni ginecologi dicono che anche passare troppo tempo in auto non faccia bene (credo dipenda dai sobbalzi e dalle vibrazioni).

In generale tutti concordano col dire che la gravidanza non è una malattia, ma una situazione fisiologica e quindi non bisogna comportarsi da malate. E’ però anche vero che non tutte le gravidanze sono serene e anche per quelle che lo sono di certo non fa male riposarsi un po’ di più e prendersi un po’ più cura di se stesse: se anche non serve per il fisico, fa senz’altro bene per lo spirito!!!

Quando si è incinta ci si sente “speciali”, si è un po’ al centro dell’attenzione, e tutti, amici e parenti, ma anche sconosciuti, ti coccolano e si prendono cura di te. Quando poi nascerà il bambino il centro dell’attenzione diventerà lui, quindi…. approfittatene!!

Una cosa molto importante che ho notato non solo io: la gente a volte ha il brutto vizio di non stare zitta: mi spiego meglio.

Mi è capitato che alcune donne mi raccontassero cose brutte sulla gravidanza, e ovviamente se sei incinta perchè lo desideri queste cose ti allarmano. Non cito gli esempi apposta per non fare come loro, ma è come se stessi per prendere un volo aereo e qualcuno ti dicesse “Eh, sai, una mia amica ha preso il tuo stesso volo ed è precipitata”.

Mi è successo con estranee in sala d’attesa dal ginecologo, o sulla spiaggia o da semplici conoscenti (dalle amiche no, perchè appunto essendo amiche non ti dicono cose così).

Qualcuna forse ha subito un piccolo trauma e si sfoga così, altre semplicemente hanno poca sensibilità, ma quello che voglio dirvi e di essere pronte e non lasciarvi impressionare. Ogni giorno al telegiornale sentite di furti, stupri o incidenti d’auto: certo sono cose che vi fanno paura e ci pensate un attimo, ma non credo passiate tutto il giorno con l’incubo di scontrare un’altra auto! In gravidanza vale lo stesso: come dice sempre mio marito, si sente più uno che urla che 1000 che stanno zitti. E’ più facile sentire parlare delle cose negative che colpiscono l’attenzione, che non di tutte le gravidanze perfettamente normali e serene, ma questo non significa che allora quelle negative siano tante. Tutt’altro: la maggior parte sono fisiologiche.

Tornando all’esempio di prima, pensate quante migliaia di voli aerei ogni anno vanno benissimo, eppure voi sentite al telegiornale solo quei 2 o 3 che precipitano. Credo che ci siano più probabilità di beccarsi un vaso in testa camminando per strada!!! Ora, ripeto, in gravidanza meglio un controllo in più che uno in meno, ma se volete un mio personale consiglio, la gravidanza è un evento talmente speciale nella vita di una donna (e di una coppia) che vale davvero la pena di goderselo il più possibile.

Però, per tutte quelle che qualche problemino ce lo hanno e quindi non riescono a goderselo del tutto, ricordatevi che la vittoria è al traguardo: potete anche avere una pessima gravidanza, ma se poi alla fine vostro figlio nasce sano, avete vinto lo stesso, avete avuto la miglior gravidanza che si possa avere!!!

Commenti disabilitati su Il primo trimestre